AlphaReal BRAF

Target: Tumore della tiroide, del colon e melanoma
Tecnologia: Real Time PCR
Caratteristica: Valore prognostico

AlphaRealBRAF_INT

Principio del kit
Il gene B-raf (BRAF) codifica per una protein-chinasi serin-treonina specifica che funziona da intermediario nella via di segnalazione protein-chinasica (MAPK) attivata durante la mitosi. L’attivazione di questa via in risposta al legame dei segnali extracellulari con il recettore tirosin chinasico e con i recettori accoppiati alla G-protein, ha un’influenza sulla proliferazione cellulare, sul differenziamento cellulare e sulla sopravvivenza Sono state segnalate mutazioni somatiche a carico del gene BRAF in diversi tipi di cancro; circa il 50% dei melanomi presentano mutazioni a carico di BRAF . Sono state identificate 40 diverse mutazioni delle quali la sostituzione della valina con l’acido aspartico (V600E) rappresenta più del 90% di tutte le altre mutazioni. I pazienti in cui i tumori presentano l’allele BRAF V600E non mostrano alcun beneficio clinico dopo il trattamento con cetuximab o panitumumab. In questo contesto, l’allele wild type BRAF predispone ad un esito positivo della terapia e può essere usato per selezionare i pazienti che sono suscettibili al trattamento.

Indicazioni
Nuovo marcatore prognostico molecolare per l’efficacia del trattamento nel Cancro Papillare della tiroide (PTC), nel melanoma metastatico e nel carcinoma metastatico del colon (CRC).
Campioni: Tessuti freschi, freschi congelati o fissati in formalina e inclusi in paraffina
Metodologia: 1.Estrazione del DNA 2.PCR Real Time (molecular beacon)
Formato del kit : 48 test

braf

Validazione clinica
Il limite di individuazione analitica del kit è pari a 50 picogrammi di cellule ARO (V660E eterozigote) su 5 ng di cellule TPC1 (BRAF non mutato) in accordo con la linea guida CEIVD: 24 replicati di questa diluzione (1%) hanno dato segnali positivi. Il saggio ha dimostrato un’alta efficenza della PCR (slope: -3.18; R2: 0.9976) e una buona specificità (12 donatori di sangue dove non sono state riscontrate mutazioni V600E). I 43 casi precedentemente testati con sequenziamento diretto sono stati confermati tramite AS-qPCR.

Tecnologia
La metodica è altamente sensibile e specifica grazie utilizzo di sonde molecular beacon.
La metodica permette di individuare la mutazione V600E, che è la più frequente (>90%) di tutte le altre mutazioni.
Possibilità di combinare l’analisi AlphaReal BRAF e AlphaReal KRAS in un’unica seduta.

 

SCARICA LA SCHEDA IN PDF